D’ascoltar il diletto

D’ascoltar il diletto

2019-07-04T17:03:00+00:00

La storica collaborazione tra Museo della Pilotta e Fondazione Toscanini trova nuova linfa in quattro concerti barocchi che si terranno tra gli spazi della Galleria Nazionale e del Teatro Farnese e quelli dell’Auditorium Paganini a partire da lunedì prossimo. In questa affascinante anteprima che esplora un mondo, quello barocco, del quale Parma è stata protagonista, le due importanti istituzioni cittadine lasciano intravedere quello che potrebbe essere, il prossimo anno, un appuntamento imperdibile per gli amanti di questo repertorio e non solo. Frutto della comune progettualità di Simone Verde, direttore della Pilotta, e di Alberto Triola, sovrintendente della Toscanini, la rassegna che viene qui annunciata porta il titolo D’ascoltar il diletto e arricchisce ulteriormente la già importante offerta musicale parmense. Essa si colloca in una tradizione storica ricchissima, simboleggiata dal Teatro Farnese ma comune a molte altre realtà della città, che meritava una presenza significativa, foriera di nuovi sviluppi.

“Il futuro Festival dedicato alla musica barocca che verrà alla luce a Parma, nel primo e più importante teatro d’Europa creato per essa, viene anticipato quest’anno in Pilotta e all’Auditorium Paganini” – ha dichiarato Simone Verde “si tratta di una volontà comune, della Pilotta e della Toscanini, che sono felice trovi già quest’anno un risultato concreto e importante”. “Toscanini ha praticato poco il repertorio barocco” ha detto Alberto Triola “ma, da grandissimo musicista qual era, lo amava moltissimo, tanto che lo definì un prodigio. Parma è sicuramente Verdi, ma è anche un luogo con duecento anni di musica e di luoghi barocchi alle spalle e possiede uno spazio meraviglioso per ospitare il Festival che verrà”.

La rassegna inizierà lunedì prossimo, 17 giugno, alla Galleria Nazionale con l’Orchestra dell’Emilia-Romagna Arturo Toscanini diretta da Andrea De Carlo (ore 21 in programma musiche di Haendel e Rameau), proseguirà giovedì 4 luglio al Paganini (ore 21.30, musiche di Vivaldi, Haendel, Veracini, C.P.E. Bach) con l’attesissimo ritorno di Federico Maria Sardelli alla guida della Toscanini, lunedì 15 luglio in Galleria Nazionale con il Coro Costanzo Porta diretto da Antonio Greco (ore 21, musiche di Part, Lotti, Tavener, Aydin, Allegri) e infine mercoledì 25 settembre al Teatro Farnese (ore 21) con l’Orchestra Toscanini diretta da Nicola Valentini (musiche di Mozart).

I biglietti della rassegna 2019 sono in vendita presso la biglietteria all’interno del CPM Arturo Toscanini, Viale Barilla 27/A, Parma, aperta da martedì a sabato dalle 10 alle 13 (giovedì anche dalle 14 alle 17) e sul sito www.biglietterialatoscanini.it. Le informazioni e prenotazioni possono essere richieste telefonando allo 0521/391339 o scrivendo a biglietteria@latoscanini.it. I biglietti del 4 luglio (per il quale è previsto il tradizionale aperitivo in musica delle 20 in collaborazione con il Conservatorio Boito) costano tra i 15 e i 5 euro, quelli degli altri concerti tra i 12 e i 5. La biglietteria serale, sia in Galleria Nazionale che all’Auditorium Paganini, aprirà sempre alle 20.

L’attività estiva della Fondazione Toscanini è resa possibile grazie al contributo del Ministero per i Beni e le Attività culturali, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, Fondazione Cariparma, Fondazione Monte Parma. CePIM spa è partner istituzionale della Fondazione Arturo Toscanini. Heracomm è partner istituzionale della Filarmonica Arturo Toscanini. Sponsor tecnici sono il Gruppo Ferrari Auto SpA e Crosconsulting.

Fulvio Zannoni – Responsabile Relazioni Istituzionali e Ufficio Stampa

0521 391322 – Cell. 335 7081474 – fulvio.zannoni@latoscanini.it

Organizza la tua visita
Il Complesso monumentale
Opere e Collezioni
I Servizi

EVENTI E NOVITÀ

Altri articoli