{"pagename":"news","page":0,"error":"","m":"","p":0,"post_parent":"","subpost":"","subpost_id":"","attachment":"","attachment_id":0,"name":"","static":"","page_id":0,"second":"","minute":"","hour":"","day":0,"monthnum":0,"year":0,"w":0,"category_name":"news","tag":"","cat":"","tag_id":"","author":"","author_name":"","feed":"","tb":"","paged":1,"meta_key":"","meta_value":"","preview":"","s":"","sentence":"","title":"","fields":"","menu_order":"","embed":"","category__in":[],"category__not_in":[],"category__and":[],"post__in":[],"post__not_in":[],"post_name__in":[],"tag__in":[],"tag__not_in":[],"tag__and":[],"tag_slug__in":[],"tag_slug__and":[],"post_parent__in":[],"post_parent__not_in":[],"author__in":[],"author__not_in":[],"suppress_filters":false,"ignore_sticky_posts":false,"cache_results":true,"update_post_term_cache":true,"lazy_load_term_meta":true,"update_post_meta_cache":true,"post_type":"","posts_per_page":10,"nopaging":false,"comments_per_page":"50","no_found_rows":false,"order":"DESC"}

YOGA IN PILOTTA

Dopo il notevole successo degli scorsi mesi, sabato 20 gennaio riparte l’iniziativa Yoga in Pilotta con un ciclo di incontri più ampio, che proseguirà fino a primavera.

“Siamo molto soddisfatti dell’esito positivo del primo ciclo di incontri dedicato allo yoga al museo inserito nel ricco calendario di attività dell’Autunno in Pilotta – commenta il direttore del Complesso Simone Verde – l’entusiasmo dimostrato dal pubblico e i numerosi apprezzamenti manifestati ci hanno incoraggiato a proseguire la collaborazione messa in campo con l’Associazione coordinamento degli insegnanti di yoga che ringraziamo per la generosa disponibilità che ci ha consentito di attivare il progetto, aggiungendo per il 2018 diversi altri appuntamenti”.

“Un museo deve essere un luogo nel quale le radici devono essere messe in discussione, non semplicemente proposte ai cittadini in maniera acritica ed è per questo è fondamentale che i musei siano dei musei partecipativi. In un museo partecipativo che elabora una nuova identità in funzione delle proprie esigenze, delle proprie aspirazioni e della propria creatività c’è posto anche per soggetti privati, per l’associazionismo, per imprese e per tutti coloro che nella sfera sociale partecipano a questa reinvenzione quotidiana della nostra società e della nostra cultura.”

Il nuovo ciclo prevede dieci appuntamenti che si svolgeranno ogni sabato mattina dal 20 gennaio al 24 marzo e offriranno la possibilità di effettuare una lezione di yoga nella splendida cornice della Galleria, attorniati dai capolavori dello straordinario patrimonio della Pilotta.  Maestri esperti di yoga si alterneranno nel proporre diverse pratiche creando un suggestivo dialogo con alcune opere delle collezioni scelte appositamente per i loro riferimenti alla natura, alla spiritualità e al mondo simbolico e che verranno poi illustrate ai partecipanti dai tecnici del Museo, al termine della lezione.

“Nel coniugare bellezza, armonia, consapevolezza di sé, e nella suggestione data dalla “sacralità” del luogo – come sottolineato dalla presidente dell’Associazione Silvia Valenti – si raggiungono stati di coscienza particolarmente idonei all’ascolto sottile e profondo di sé stessi e della propria interiorità, così inerenti e consoni alla pratica dello yoga e ad una conoscenza più emotiva e coinvolgente dell’opera d’arte”.

“Per questo motivo abbiamo voluto – aggiunge il direttore Verde – che la partecipazione fosse aperta a tutti e non solo a chi già pratica lo yoga, per offrire la possibilità di avvicinarsi al museo da un punto di vista nuovo, attraverso una esperienza di arricchimento culturale in grado di favorire anche il benessere e la crescita personale”.
Informazioni pratiche

Le lezioni si svolgeranno ogni sabato mattina a partire dalle ore 8.30 dal 20 gennaio al 24 marzo 2018.
I posti disponibili sono al massimo 30 per ogni incontro. La prenotazione è obbligatoria cm-pil@beniculturali.it.
Il costo ridotto per l’ingresso alla Pilotta è di € 6,00 e permetterà di partecipare alla lezione di yoga offerta gratuitamente dall’Associazione coordinamento insegnanti di yoga di Parma.
Si raccomanda di portare il tappetino e di indossare vestiti comodi.
Leggi tutto

Natale in Pilotta

Durante le festività natalizie i Musei del Complesso della Pilotta vi aspettano per festeggiare insieme il Natale e l’inizio dell’Anno Nuovo all’insegna dell’arte e della cultura con i seguenti orari:
  • domenica 24 dicembre, martedì 26 dicembre Santo Stefano, domenica 31 dicembre  ore 13.00 – 19.00;
  • sabato 6 gennaio, domenica 7 gennaio ore 13.00 -19.00;
  • lunedì 25 dicembre e lunedì 1 gennaio chiuso.

 

Leggi tutto

Domenica 3 dicembre ingresso gratuito per tutti i musei e luoghi della cultura statali con #Domenicalmuseo

Domenica 3 dicembre torna l’appuntamento con #Domenicalmuseo. Come ogni prima domenica del mese nei musei e nei luoghi della cultura statali è libero e gratuito. I musei della Complesso della Pilotta sono aperti dalle 13.00 alle 19.00. Per informazioni 0521 233617

 

Leggi tutto

Sabato 2 dicembre alle ore 15.00 ultimo appuntamento del ciclo Le relazioni pericolose a Parma. Arte gioco e seduzione nel Settecento dedicato all’arte e alla letteratura del XVIII  secolo per immergersi nelle atmosfere visive, psicologiche e culturali di uno dei secoli più inclini al gioco e alla seduzione, che a Parma ha lasciato un ricco patrimonio d’arte e architettura. Presso l’Auditorium della Pilotta sarà  proiettato il film Valmont di Miloš Forman (1989), una trasposizione filmica del romanzo di Choderlos de Laclos, con la presentazione di Alessandro Malinverni. Ingresso libero fino al raggiungimento dei 100 posti disponibili.

Leggi tutto

Dietro le quinte: scopri i “misteri” del museo. Percorso per bambini e famiglie

Sabato 2 dicembre alle ore 16.30 prosegue l’attività di Autunno in Pilotta per bambini e famiglie con l’appuntamento Dietro le quinte: scopri i “misteri” del museo,  una divertente visita guidata rivolta al pubblico più giovane (dai 5 ai 10 anni) condotta da Rossana Gisondi, uno dei volontari del Servizio Civile Nazionale che collaborano attualmente col Complesso della Pilotta, che proporrà ai partecipanti un interessante indovinello da sciogliere insieme: “Sono giovane, bella e graziosa ma il mio nome non si sa. Fiorentino è il mio pittor, sembro nascosta ma non lo sono. Dai venitemi a cercare, io nella penombra mi farò trovare (…)”. Chi sarà la giovane dama che nascondendosi in Galleria ha lasciato questo misterioso messaggio? Spetterà ai bambini svelare il segreto cercando gli indizi che ogni opera si offrirà di fornire; ma attenzione, dipinti e statue, preoccupati della loro condizione di salute, presteranno la loro complicità solo dopo essere state accuratamente “visitati”. Attraverso la ricerca della fanciulla misteriosa i bambini saranno condotti alla scoperta delle tecniche artistiche (dalla scultura alla pittura) in uso dal Medioevo al Settecento; occasione questa per ribadire l’importanza della conservazione materiale del nostro patrimonio storico-artistico, preziosissima eredità da consegnare ai bambini di oggi e di domani. Allora, occhi aperti, pronti, VIA!

Ingresso gratuito per i bambini; i genitori e i familiari che accompagnano potranno usufruire di un biglietto ridotto di € 5,00.

Leggi tutto

Il Trio They-Costamagna-Saguatti alla Galleria Nazionale venerdì 1 dicembre Alle ore 17 eseguiranno “Musiche dal mondo” una carrellata di brani e di autori provenienti da ogni parte del pianeta

Dopo il grande successo dell’ultimo concerto, ritorna, venerdì prossimo 1 dicembre alle ore 17, l’atteso appuntamento con Autunno in Pilotta  Il protagonista del prossimo concerto, abbinato alla visita alla Galleria Nazionale, sarà il trio d’eccezione composto da  Alice Costamagna (violino), Carla They (arpa) e Claudio Saguatti (contrabbasso), tre musicisti di chiara fama e di grande spessore musicale, la cui ecletticità e le cui capacità esecutive troveranno dimostrazione in un programma decisamente accattivante per il pubblico. Il programma del concerto, un viaggio tra opere d’arte e musica, si intitolata Musiche dal mondo ed esprime appieno la ricchezza e la varietà delle musiche che saranno presentate in quello che è un appuntamento molto atteso. (LEGGI TUTTO per saperne di più)

Leggi tutto

Perchè ripensare la rivoluzione russa? una riflessione con l’autore del volume Valerio Romitelli

Martedì 28 ottobre alle 17.30 nella Sala Dante della Biblioteca Palatina,  verrà presentato il volume di Valerio Romitelli L’enigma dell’Ottobre ’17. Perché ripensare la “rivoluzione russa”. E’ possibile interrogare oggi l’evento “Rivoluzione d’Ottobre” sulla base delle categorie politiche messe alla prova in quegli anni? E qual è stato l’impatto e l’effetto di rottura dell’Ottobre all’interno dello stesso marxismo? E’ questa l’operazione che effettua Valerio Romitelli nella sua indagine sulla rivoluzione – indagine certamente a stretto contatto con la storia di quei giorni, ma non identificabile come ricostruzione storica. Fino a che punto la “rivoluzione russa” è andata oltre la concezione dello stesso Marx, cosa è stato acquisito e cosa è andato perduto in quel passaggio decisivo, in termini di pensiero e di organizzazione politica? L’analisi di Romitelli, che si spinge oltre lo stesso Ottobre, e investe la successiva dimensione del partito-Stato, prende le distanze sia dall’anticomunismo trionfante che dalle nostalgie dei sempre fedeli, indicando piuttosto come la rivoluzione russa abbia ancora da proporre non solo questioni insolute,  ma decisive lezioni politiche.

Valerio Romitelli (1948) ha insegnato Metodologia delle Scienze Sociali e Storia dei Movimenti e dei Partiti Politici presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, dove tuttora coordina un seminario sul pensiero politico; Tra i suoi lavori: Sulle origini e la fine della Rivoluzione. Storia di una categoria politica e culturale (Bologna, 1996); Etnografia del pensiero. Ipotesi e ricerche (Roma, 2005); L’amore della politica. Pensiero, passioni e corpi nel disordine mondiale (Modena, 2014); La felicità dei partigiani e la nostra. Organizzarsi in bande (Napoli, 2015)

Ingresso gratuito. Info: 0521 220411

Leggi tutto

La musica per arpa di Maria Luisa di Borbone

Per divertimento della corte

Venerdì 24 novembre, alle ore 17:30, si terrà il terzo e ultimo appuntamento dedicato alla musica di Maria Luisa di Borbone, la cui collezione si conserva oggi presso la Biblioteca Palatina. In questo concerto si esplorerà la musica cameristica con arpa.   La Regina suonava il clavicembalo, l’arpa, la chitarra, il clarinetto e il violino e si circondò sempre di musicisti professionisti e dilettanti. L’abitudine di fare musica fu una costante della sua esistenza: nelle corti di Firenze e Lucca, nelle residenze estive di Poggio a Caiano e Villa a Castello e perfino nella prigionia romana. La sua collezione è ricchissima di opere cameristiche nelle formazioni più svariate e proprio la sete di musica della regina attirò alla sua corte numerosi musicisti che scrissero appositamente per i “trattenimenti della corte”. E’ il caso delle sonate di G. Morandi, virtuoso livornese dell’arpa, di cui sarà eseguito un duetto per arpa e flauto, o delle composizioni di G. F. Giuliani.

Leggi tutto

MUSE AL MUSEO. MITO E DIALOGO FRA LE ARTI per bambini e famiglie

Sabato 18 novembre alle 16.30 proseguono al Complesso Monumentale della Pilotta gli appuntamenti per bambini e famiglie realizzati a cura dei volontari del Servizio Civile Nazionale. Si parlerà questa volta di Muse al Museo. Clio, Euterpe, Talia, Urania, Polimnia, Melpomene, Erato, Tersicore e Calliope… Le nove muse delle Arti sono scappate da un dipinto del museo lasciando da solo il divino Apollo! L’hanno fatto per protesta, perché si annoiano e nessuno dà più loro le dovute attenzioni. Toccherà ai partecipanti ritrovarle e convincerle in qualche modo a ritornare al proprio posto, il più presto possibile, prima che il Direttore si accorga della loro sparizione! E poi, come può esistere un museo senza la benedizione delle muse e delle Arti? (LEGGI TUTTO per saperne di più)

Leggi tutto

La musica per arpa di maria Luisa di Borbone

Venerdì 17 novembre, alle ore 17:30, si terrà il secondo appuntamento dedicato alla musica di Maria Luisa di Borbone, la cui collezione si conserva oggi presso la Biblioteca Palatina. In questo concerto si esplorerà la musica vocale con accompagnamento d’arpa e violino, caratterizzata dalla quasi assoluta assenza di autori contemporanei alla regina, che prediligeva opere ed edizioni francesi dei tempi di Luigi XVI. A questo gusto si adeguarono molti dei compositori attivi alla sua corte. Di particolare rilievo è la figura di Giovanni Francesco Giuliani del quale saranno proposti due inediti conservati nei manoscritti palatini. Ascolteremo poi una scelta di arie da camera, tutte pubblicate a Parigi prima della rivoluzione. Moltissime opere, ormai non più stampate, furono copiate a mano e rilegate in sontuosi manoscritti, a testimonianza di una nostalgia musicale dell’ancien régime. A ridare voce a questi piccoli gioielli musicali sarà Tania Bussi, accompagnata da Paolo Mora al Violino e Lorenzo Montenz all’arpa.

Leggi tutto
Articoli precedenti

Amici della Pilotta

Amici della Pilotta è una associazione culturale nata per volontà di un gruppo di appassionati d’arte con lo scopo e la missione di sostenere e promuovere i siti espositivi dipendenti dalla Soprintendenza per i Beni Artistici di Parma e Piacenza.

Segnaletica_KV_DRAFT-01

Contatti

tel: + 39 0521 233309 – 233617

fax: +39 0521 206336

email: cm-pil@beniculturali.it

posta certificata: mbac-cm-pil@mailcert.beniculturali.it

Aggiornamenti da Facebook

Sono iniziati i lavori di pulizia delle vetrate della cupola dello scalone monumentale.

Nuova luce per gli spazi della #Pilotta! ✨

#vivalapilotta #parma #pilottainprogress #pilottaaperta
... See MoreSee Less

3 hours ago  ·  

View on Facebook

La Pilotta - Musei nazionali di Parma ha aggiornato la sua immagine di copertina. ... See MoreSee Less

1 day ago  ·  

View on Facebook