Riprendono anche quest’anno in Pilotta gli incontri del ciclo “LE CAPITALI DELL’ARTE. I tesori di Parma raccontati” dedicato ad alcuni capolavori che fanno parte del patrimonio artistico culturale di Parma. Straordinariamente ricca di opere d’arte, tra il XVI ed il XIX secolo, la città fu la splendida capitale del Ducato di Parma e Piacenza, prima con la dinastia dei Farnese e poi con i Borbone e gli Asburgo.

Il ciclo è composto da 4 conferenze aperte al pubblico, con ingresso agevolato a € 1,00, presentate da quattro critici d’arte e storici d’eccellenza. Durante la serata, il relatore coinvolto racconta l’opera d’arte, svelandone aneddoti e curiosità, intrecciando la storia del capolavoro con le vicende della città, ricostruendo una trama narrativa che attraversa le epoche storiche. Il programma è curato da Marco Carminati, Direttore della Domenica de Il Sole24Ore.

 Il primo appuntamento del ciclo dal titolo “Amatissima sovrana: Maria Luigia d’Asburgo di Antonio Canova” a cura di Valerio Terraroli si terrà in Galleria Nazionale mercoledì 12 febbraio.  Seguirà il 25 marzo la conferenza di Stefano Zuffi “Parma e dintorni: il castello di Torrechiara”. Il 22 aprile Guido Beltramini presenterà una interessante conversazione su “Palladio nel Teatro Farnese”. Chiuderà la rassegna il 20 maggio Marco Carminati con “Le cattedrali dei libri: la Biblioteca Palatina di Parma”. Tutti gli incontri si terranno al Complesso monumentale della Pilotta alle ore 21.00

Sponsor unico dell’iniziativa AcomeA SGR è una Società di Gestione del Risparmio specializzata in fondi comuni d’investimento e gestioni patrimoniali, con una lunga esperienza nel settore. AcomeA SGR sposa una cultura aziendale che poggia sulla sostenibilità, principio imprescindibile per poter migliorare la società e l’ambiente in cui viviamo oggi. Per questo motivo, AcomeA incoraggia la realizzazione di iniziative culturali, artistiche e sociali volte a favorire il sapere in tutte le sue forme.

Con il progetto “Le Capitali dell’arte. I tesori di Parma raccontati”, AcomeA si impegna a tutelare e promuovere il patrimonio storico e artistico italiano diffondendo tra i cittadini la conoscenza dei capolavori della propria città. Un format collaudato che ha avuto grande successo riscontrando notevole interesse e partecipazione nelle precedenti edizioni di Milano, Parma, Genova, Torino, Bergamo e che quest’anno approda anche in altre città italiane. Come disse Benjamin Franklin, AcomeA SGR crede fermamente che “l’investimento in conoscenza paghi l’interesse più alto” per lo sviluppo del benessere sociale e della sostenibilità

I biglietti al costo di € 1,00 potranno essere acquistati in biglietteria oppure online dal sito della Pilotta www.pilotta.beniculturali.it a partire dal sabato precedente l’evento – massimo due a persona – fino ad esaurimento posti disponibili.
L’orario di accesso per gli eventi è fissato alle 20:45 non sarà possibile accedere dopo le ore 21:00.

Per informazioni evento@acomea.it